Il SUPERLATIVO RELATIVO in spagnolo: impara come e quando si usa (i gradi dell’aggetivo)

In questa lezione parleremo dei SUPERLATIVOS. È importante conoscerli bene per riuscire ad esprimerci correttamente nella quotidianità!

 Youtube BurbujaDELEspañol Facebook BurbujaDELEspañol Instagram BurbujaDELEspañol Pinterest BurbujaDELEspañol

Cos’è il SUPERLATIVO RELATIVO in spagnolo?

Partiamo chiedendoci: Cos’è un superlativo? e a cosa serve? Un superlativo si utilizza per esprimere una qualità al suo massimo grado, ce ne sono due tipi:

  • Superlativos relativos;
  • Superlativos absolutos.

Oggi andremo a studiare il superlativo relativo, che si utilizza per esprimere la massima qualità di qualcosa, ma rispetto al gruppo al quale appartiene –> non è in generale, ma un gruppo.

Può esprimere superiorità o inferiorità, ma tenendo sempre conto degli altri elementi che appartengono allo stesso gruppo. 

«Luís es el chico más guapo de la clase.»

Il secondo della comparazione si introduce con DE; ma se il secondo elemento della comparazione è una frase, si introduce con QUE.

«Pedro es el chico más guapo que he visto en mi vida.»

A volte il gruppo al quale appartiene ciò che stiamo paragonando, è già noto dato che è stato detto, quindi in questo caso non è necessario ripeterlo.

«Sara es la más simpática de mis amigas, pero también es la más tÍmida.»

Non è necessario ripeterlo, perché è già noto.

Adesso scriviamo le diverse strutture che ha il superlativo relativo:

Articulo determinado (el/la/los/las) + sustantivo + más/menos + adjetivo + de +  sustantivo.

«El gato es el animal más inteligente del mundo.»

Si può utilizzare la stessa struttura eliminando il sostantivo che segue l’articolo:

Artículo determinante + más/menos + adjetivo + de + sustantivo.

«Loli es la más guapa de casa.»

Un’altra struttura può essere:

Artículo determinante + sustantivo + más/menos + adjetivo + que + verbo.

«Luís es el chico menos simpático che conozco.»

Anche in questo caso si può utilizzare la stessa struttura eliminando il sostantivo che segue l’articolo:

Artículo determinante + mas/menos + adjetivo + que + verbo.

«Esto es lo más bonito que he visto en mi vida.»

Per concludere, adesso perleremo della forma sintetica: alcuni aggettivi, oltre alla loro costruzione comparativa normale, hanno anche una forma sintetica.

Al posto di dire                                      

  • más bueno;                        
  • más malo;
  • más alto;
  • más bajo;
  • más grande;
  • más pequeño.

Si dice

  • mejor;
  • peor;
  • superior;
  • inferior;
  • mayor;
  • menor.

Ottimo! Abbiamo terminato la nostra lezione della BurbujaDELEspañol sul superlativo relativo. Non perdete la prossima lezione sul superlativo assoluto, e ricordate di vedere anche l’articolo si comparativi di superiorità e inferiorità o sui comparativi di uguaglianza.

Hai imparato i contenuti di questa lezione? Prova a fare gli esercizi!

Rispondi