I PROVERBI sugli ANIMALI in spagnolo | Parla come un madrelingua

Impareremo dei proverbi spagnoli che hanno tutti qualcosa in comune, cioè sono proverbi riferiti agli animali. Cominciamo!

Proverbi spagnoli e mondo animale

Agli spagnoli piace parlare per proverbi. I proverbi di cui parleremo sono:

  • A OTRO PERRO CON ESE HUESO
  • ¿QUIÉN LE PONE EL CASCABEL AL GATO?
  • MÁS VALE PÁJARO EN MANO QUE CIENTO VOLANDO
  • POR LA BOCA MUERE EL PEZ

A OTRO PERRO CON ESE HUESO

Che significa?L’idea che vuole trasmetterci questo proverbio è un’idea di inganno.

Quando si usa? Normalmente lo usiamo per rifiutare un invito impertinente o un abuso; si usa per lasciare ben inteso che non passeremo per idioti.

Storia Si usa da molto tempo, dato che appare già nella prima parte del Chisciotte:

«A otro perro con ese hueso -respondió el ventero-. ¡Como si yo no supiese cuántas son cinco, y adónde me aprieta el zapato

Tuttavia, è un proverbio molto attuale, che si usa spesso quando vedi che qualcuno vuole ingannarti. Infatti, nella canzone di Shakira La Tortura compare questo proverbio.

«Mejor te guardas todo eso
A otro perro con ese hueso, y nos decimos adiós
»

¿QUIÉN LE PONE EL CASCABEL AL GATO?

Che significa?Esprime un’idea di codardia, cioè allude alla difficoltà o impossibilità di fare qualcosa per il suo essere pericoloso.

Quando si usa? Normalmente si usa quando mancano i volontari per compiere qualcosa a beneficio di tutti ma che è pericoloso.

StoriaQuesto proverbio ha origini letterarie, proviene della favola de I Topi di Esopo: nella favola, i topi propongono di mettere un campanello al gatto così da sapere quando si avvicina e fuggire in tempo. È un proverbio attualmente molto usato. Quando lo diciamo, è introdotto solitamente da un «a ver», pertanto:

«A ver quién le pone el cascabel al gato»

MÁS VALE PÁJARO EN MANO QUE CIENTO VOLANDO

Che significa?Dà un’idea di conformismo, certezza, cioè che dobbiamo rimanere con ciò che tocchiamo con mano e non con ciò che ancora non abbiamo.

Quando si usa? Si usa dirlo quando qualcuno lascia una situazione sicura per perseguire una situazione incerta, della quale non è sicuro.

StoriaAnche questo proverbio appariva già nel libro del Chisciotte, anche se lì era un po’ diverso, cioè:

«[…] y que más vale pájaro en mano que buitre volando, porque quien bien tiene y mal escoge, por bien que se enoja no se venga.»

C’è anche un’altra variante che appare nel Libro de Buen Amor, cioè: «No dejes lo ganado por lo que has de ganar»

Tuttavia, anche questo proverbio continua ad essere molto utilizzato e attuale.

Il libro della BurbujaDELEspañol

POR LA BOCA MUERE EL PEZ

Che significa? I pesci muoiono quando li peschiamo con un amo che si aggancia alla bocca del pesce. Si vuole esprimere un’idea di discrezione.

Quando si usa? Si riferisce al fatto di morire a causa della parola, cioè al pericolo di parlare in maniera sconsiderata.

StoriaQuesto proverbio è di uso attuale e compare anche nella musica moderna. Una canzone del gruppo spagnolo Fito y los Fitipaldis utilizza questo proverbio ma in una forma alterata, cioè: «Por la boca vive el pez»

Visto quanto sono curiosi? Se hai voglia di seguire altre lezioni sui proverbi, studia altre espressioni relazionate con lo SPORT!

Hai appreso i contenuti di questa lezione? Prova a fare gli esercizi!

Rispondi