INDICATIVO IMPERFETTO in spagnolo: Come si forma? Quando si usa?

In questa lezione vedremo un altro tempo verbale passato. Ultimamente stiamo facendo un ciclo di lezioni in cui stiamo imparando tutti i tempi del passato uno a uno.

Youtube BurbujaDELEspañol Facebook BurbujaDELEspañol Instagram BurbujaDELEspañol Pinterest BurbujaDELEspañol

IL PRETÉRITO IMPERFECTO: cos’è e come si usa

 

Abbiamo già imparato ad usare il pretérito perfecto e il pretérito indefinido. Oggi studieremo il PRETÉRITO IMPERFECTO. Siete pronti? Iniziamo!

 

Questo tempo passato è molto facile. È una buona notizia per voi! Dopo aver studiato gli altri tempi del passato, possiamo dire con sincerità che il pretérito imperfecto è molto semplice. Perché? Ora lo vediamo.

Come si forma il pretérito imperfecto? Si tratta di un tempo semplice, non composto, e che quindi si forma a partire dalla radice del verbo più la desinenza corrispondente a tale tempo. La desinenza per i verbi in AR è:

-aba
-abas
-aba
-ábamos
-abais
-aban

Attenzione: quando pronunci la radice del verbo più la desinenza ricorda che devi sempre porre l’accento nella pronuncia sulla prima /a/ di questa desinenza. Per esempio, se coniughiamo il verbo CANTAR (cantare), diremo:

Yo cantaba
 cantabas
Él/Ella/usted cantaba
Nosotros cantábamos
Vosotros cantabais
Ellos/Ellas/Ustedes cantaban

Questo vale per i verbi della prima coniugazione.

Ora vediamo la desinenza dei verbi della seconda (-ER) e della terza (-IR) coniugazione, la cui desinenza è uguale per questo tempo verbale. La desinenza è:

-ía
-ías
-ía
-íamos
-íais
-ían

Un dettaglio molto importante da considerare è che in questo caso, in tutte le persone, è presente un accento grafico sulla /i/. Non dimenticare di metterlo, è fondamentale!

Coniughiamo un vero in -ER, per esempio COMER (mangiare):

Yo comía
 comías
Él/Ella/Usted comía
Nosotros comíamos
Vosotros comíais
Ellos/Ellas/Ustedes comían

Coniughiamo un verbo in -IR, per esempio ESCRIBIR (scrivere):

Yo escribía
 escribías
Él/Ella/Usted escribía
Nosotros escribíamos
Vosotros escribíais
Ellos/Ellas/Ustedes escribían

Bene, adesso sappiamo coniugare al pretérito imperfecto tutti i verbi regolari: per la prima coniugazione abbiamo –aba, mentre per la seconda e la terza abbiamo–ía.

Avete notato che la prima persona del singolare e la terza persona del singolare, in questo tempo verbale, sono uguali? Proprio così, per cui sarà ancora più facile impararle!

Sicuramente vi starete domandando: ma questo tempo verbale non ha verbi irregolari? Sì, li ha, ma c’è una buona notizia: ne ha solo tre! Per questo prima ho detto che è un tempo molto facile.
Vediamo quali sono questi tre verbi irregolari del pretérito imperfecto. Il primo è il verbo SER (essere):

Yo era
eras
Él/Ella/Usted era
Nosotros éramos
Vosotros erais
Ellos/Ellas/Ustedes eran

Adesso coniughiamo il secondo verbo irregolare, ovvero il verbo IR (andare):

Yo iba
ibas
Él/Ella/Usted iba
Nosotros íbamos
Vosotros ibais
Ellos/Ellas/Ustedes iban

E arriviamo al terzo verbo, il verbo VER (vedere):

Yo veía
veías
Él/Ella/Usted veía
Nosotros veíamos
Vosotros veíais
Ellos/Ellas/Ustedes veían

In realtà il verbo VER presenta un’irregolarità molto semplice: la desinenza è normale, ovvero la stessa di un verbo in -er, ma quando coniugo il verbo devo mantenere la /e/ dell’infinito. Per questo non dirò VÍA, bensì VEÍA.

Inoltre, avete notato come pronuncio il verbo ver? Già sapete che in spagnolo la [v] e la [b] si pronunciano allo stesso modo, quindi mantengo lo stesso suono per entrambe le lettere.

Bene, ora sappiamo come si forma questo tempo verbale, il che è abbastanza facile. Adesso però impareremo come si utilizza il pretérito imperfecto. Si utilizza per parlare di azioni passate, così come tutti i tempi passati, ma qual è allora la differenza? La differenza sta nel fatto che con il pretérito indefinido parlo di azioni abituali nel passato. Per esempio:

«Cuando yo era pequeña (normalmente) iba al parque todos los días, jugaba con mis amigos, estudiaba por las tardes, comía muchos caramelos». – «Quando ero piccola (normalmente) andavo al parco tutti i giorni, giocavo con i miei amici, studiavo nel pomeriggio, mangiavo molte caramelle».

Sono tutte azioni abituali nel passato.

Questo tempo verbale si usa anche per descrivere il passato. Quando parlo del passato e espongo una situazione, un momento, una scena, descrivo com’era. Per esempio, descrivo com’era un luogo:

«La casa era grande, era luminosa. También puedo describir cómo estaba: estaba sucia, estaba desordenada». – «La casa era grande, era luminosa. Posso anche descrivere in che condizioni si trovava: era sporca, era disordinata».

Si possono descrivere anche i sentimenti di una persona:

«El protagonista de la historia estaba nervioso». – «Il protagonista della storia era nervoso».

Si tratta di una descrizione della situazione che circonda ciò che sto raccontando, ovvero un fatto del passato.

Spero sia tutto chiaro. Se così non fosse e aveste qualche dubbio potete lasciarmi un commento sotto al video, così che io possa chiarire tutti i vostri dubbi.

«Cuando era pequeña, tenía el pelo corto y muy rizado. Era una niña bastante gordita, era muy alegre y me gustaba mucho jugar y comer dulces». – Quando ero piccola avevo i capelli corti e molto ricci. Ero una bambina un po’ cicciottella, ero molto allegra e mi piaceva molto giocare e mangiare dolci».

E tu com’eri quando eri piccolo?

 

Siamo arrivati alla fine della nostra lezione dela BurbujaDELEspañol. Spero vi sia piaciuta e che abbiate imparato bene questo tempo passato, il pretérito imperfecto.

Non dimenticate di ripassare anche il presente indicativo, pretérito indefinido y pretérito perfecto compuesto.

Hai appreso i contenuti di questa lezione? Prova a fare gli esercizi!

Rispondi