Le preposizioni EN e A in spagnolo: Come si usano? Quando si usano?

Le preposizioni in spagnolo sono molte e ognuna di esse possiede delle precise funzioni. In questa lezione, impareremo solo alcune di queste, non tutte, ovviamente, perché sono molte. Quindi oggi studieremo le preposizioni A e EN. Iniziamo!

 Youtube BurbujaDELEspañol Facebook BurbujaDELEspañol Instagram BurbujaDELEspañol Pinterest BurbujaDELEspañol

Differenza tra A e EN

La preposizione A

Iniziamo parlando degli usi che ha la preposizione A. Possiede vari usi e li diremo man mano. 

  • La preposizione A introduce un complemento indiretto:

«Le he dicho a Loli que se quede en casa.»

 

  • Inoltre, anche la preposizione A se utilizza per introdurre un complemento diretto, quando è di persona. Per esempio:

«Yo veo a tu madre

Ma, ¡attenzione! Quando il complemento è diretto, può essere di persona, come in questo esempio, a tu madre, o può essere anche di animale conosciuto. Significa un animale che io conosco, che non è indeterminato.

Possiamo dire quindi: yo saco al perro a pasear. perché è il mio cane e io lo conosco. Ma attenzione, non abbiamo detto a perro, abbiamo detto al perro. Perché? Perché la preposizione A, quando si trova con l’articolo determinativo (EL), si contrae e diventa AL. Per questo, non dico a el perro, no, dico al perro

A + EL = AL

Anche il complemento diretto, oltre che di persona o animale conosciuto, si introduce con una A quando si riferisce a una cosa personificata. Che significa? Significa che non sto parlando di una persona, ma penso ad una persona. Vi faccio un esempio:

Quando avete molta fame la sera, chi chiamate? Chiamate a la pizzería, la pizzeria non è una persona, ma state pensando alla persona che risponde al telefono, per questo è una cosa personificata. O quando vi rubano la borsa, Che fate? Chiamate a la policía.

Riassumiamo. La preposizione A se utilizza per:

  1. Introdurre un complemento indiretto;
  2. introdurre un complemento diretto di persona;
  3. introdurre un complemento diretto di animale conosciuto;
  4. introdurre un complemento diretto di cosa personificata.

Vi racconto un segreto: quando in spagnolo abbiamo un complemento di persona, sempre bisogna mettere una A. SEMPRE!

Non solo possiede questi usi, ha anche altri usi importanti.

  • Direzione o destinazione. La preposizione A con i verbi che indicano movimento, indica direzione o destinazione. Che verbo indica un movimento? Il più importante e più utilizzato è il verbo IR. Quindi, quando yo voy, sempre voy a un lugar.

– «Yo voy a Madrid en navidad.»

– «Yo voy a España.»

– «Yo voy a tu casa.»

– «Yo voy al supermercado.»

– «Voy al dentista.»

 

  • La preposizione A si può anche riferire al tempo, per esempio per dire l’ora:

«Nos vemos a las cinco

 

  • Per esprimere una periodicità, per esempio:

«Yo me entreno de lunes a viernes.»

 

  • Si utilizza anche per esprimere la distanza. Per esempio: 

«Mi casa está a cien metros de la plaza

 

  • O anche per indicare il modo nel quale qualcosa è fatto, per esempio: 

– «Un cuadro está pitado a mano.»

– «Este jersey se puede lavar a máquina.»

 

  • E, per ultimo, possiamo parlare anche dell’età, in questo modo: 

«Pepa se casó a los 25 años.»

 

La preposizione EN

Bene, allora, se vi è piaciuta la preposizione A, ora finiamo con la preposizione EN. Come si usa la preposizione EN? La preposizione EN è quella che utilizziamo per esprimere il luogo.

Per esempio: ¿Dónde estoy?

-Yo estoy en mi casa;

-estoy en Bari;

-estoy en Italia;

-estoy en tu casa.

Ogni volta che voglio esprimere il luogo, uso la preposizione EN.

 

Qual è il verbo che solitamente esprime il luogo? Il verbo ESTAR. Per questo, con il verbo estar utilizzo EN, yo estoy en.

Ricorda: IR A – ESTAR EN

 

Atre maniere di utilizzare EN per esprimere il luogo: 

  • Qualcosa è dentro de. Per esempio: 

«Los yogures están en la nevera» (=dentro de la nevera).

 

  • Con la preposizione EN esprimiamo anche la superficie:

«Los libros están en la mesa» (=encima de la mesa).

 

  • La possiamo usare anche per esprimere il tempo, il mese, la stagione, l’anno dove ci troviamo, per esempio: 

– «Ahora estamos en febrero.»

– «Estamos en invierno.»

– «En 1988.»

 

  • Anche per parlare del tempo possiamo utilizzarla, per riferirci al tempo che impiegheremo per fare qualcosa. Per esempio:   

«Yo ahora, en cinco minutos, tengo que salir

In questo modo, utilizziamo anche quest’altra forma: dentro de.

Dentro de cinco minutos tengo que salir a la calle = En 5 minutos tengo que salir a la calle. Significa la stessa cosa.

 

  • E infine abbiamo i mezzi di trasporto. I mezzi di trasporto si indicano sempre con la preposizione EN:

-¿Cómo vas al trabajo? – Voy en coche, en moto, en bicicleta, en tren, en autobús, en barco, en avión, en nave espacial.

Ma ci sono due eccezioni, perché a pie e a caballo si dicono con A.

 

Bene, ora sapete già molto bene come si utilizzano la preposizione A e la preposizione EN

E inoltre ti lascio il video sulle preposizioni POR y PARA, che sono anche un pochino complicate, ma te le spiego superbene.

E ricorda: VOY A; ESTOY EN.

A presto!

Hai imparato i contenuti di questa lezione? Prova a fare gli esercizi!

Rispondi