+20 Parole in spagnolo per riferirti a un AMICO o AMICA in Spagna e in America Latina

    Iniziamo questo articolo con la frase: “chi ha un amico, ha un tesoro”. Questo proverbio parla dell’amicizia e ci fa riflettere su come chi ha un buon amico o una buona amica al proprio fianco possa equiparare il valore di un tesoro a questa amicizia. Per questo motivo, in questo articolo vi proponiamo 20 parole con cui potete riferirvi a un amico sia in Spagna che in America Latina.

    Come riferirti a un amico che vive in Spagna in spagnolo

    1. Colega

    Questa parola la usiamo per riferirci a un amico o un’amica del liceo, del lavoro, della palestra, dell’istituto o dell’università e possiamo usarla anche come parola con un certo carattere affettuoso. La possiamo trovare in una forma più breve come la parola “colegui”, per esempio:

    «Ella es mi colega, nos conocemos desde pequeñas y desde entonces somos amigas.»

    Bisogna stare attenti perché la stessa parola si usa sia per il maschile che per il femminile.

    2. Compi, compañero/a

    Utilizziamo questa parola per riferirci a qualsiasi persona che faccia parte di un gruppo, cioè, un gruppo all’università, sul lavoro, qualsiasi cosa di cui facciamo parte anche noi. Si usa anche la parola “compi“, che ha un carattere un po’ più affettuoso e si usa con le persone con cui abbiamo più confidenza. Ad esempio:

    «Él es mi compi de trabajo, nos hemos hecho muy amigos.»

    3. Tronco/a


    Oltre ad essere utilizzata per riferirsi al fusto degli alberi o degli arbusti, questa parola può anche essere usata per indicare un amico o un compagno. La parola è più comune nella parte centrale della Spagna, soprattutto a Madrid, e viene spesso utilizzata in modo informale o per riferirsi a qualcuno del proprio gruppo di amici. Ad esempio:

    «Tronca, vas a flipar con lo que te voy a contar.»

    Può anche essere abbreviata come “tron“, ad esempio, “Che succede, tron?

    4. Tete/teta

    Queste parole sono tipiche dello spagnolo parlato nella zona del Mediterraneo, principalmente a Valencia, e vengono utilizzate per riferirsi sia ai fratelli che alle sorelle, talvolta ai cugini e agli amici, sia al singolare che al plurale. Ad esempio:

    «Vamos a recoger a mi tete, que se lo he prometido.»

    5. Peña


    Questa parola viene usata per riferirci a un gruppo di persone che consideriamo nostri amici. Ad esempio:

    • «Esta peña es mi favorita, ¡no sé qué haría sin ellos!»

    6. Cuadrilla

    Questa parola viene utilizzata per riferirci a un gruppo di amici. È più usata nella zona nord della Spagna, come ad esempio nel Paese Basco. Per esempio:

    «Tengo que irme antes porque he quedado con mi cuadrilla a jugar fútbol.»

    7. Hermano/a

    Anche se usiamo questa parola per riferirci ai fratelli dello stesso padre e madre, può essere utilizzata anche per persone che consideriamo molto vicine a noi. Viene utilizzata principalmente quando il sentimento di amicizia verso una o più persone è molto stretto. Per esempio:

    «Estos son mis hermanos, los conozco desde el colegio.» 

    Le nuove generazioni utilizzano anche questa parola, ma invece che in spagnolo, usano l’abbreviazione dell’equivalente in inglese: “brother – bro” e dicono: “¿Qué pasa bro?“. A volte usano troppo questa espressione.

    8. Tío/a

    Oltre ad usare questa espressione per riferirci ai fratelli o sorelle dei nostri genitori, utilizziamo anche questa parola per riferirci al nostro amico o amica, cioè, viene utilizzata anche in senso amichevole. Per esempio:

    • «¡Tía, tía! Te tengo que contar una cosa. ¡No te vas a creer lo que me ha pasado!».

    Le parole che abbiamo menzionato precedentemente vengono utilizzate in Spagna, cioè, nella penisola o nelle isole, per riferirci ad amici e amiche.

    Ora, passiamo a dire le parole più usate in America Latina.

    Certificazione di spagnolo SIELE in remoto

    Come ci si riferisce a un amico che vive in America Latina in spagnolo

    1. Carnal/a

    Questa forma viene principalmente usata in Messico per riferirsi a un amico ed è di uso popolare. Per esempio:

    «Por ahí viene mi carnal

    «Vi por el parque a tu carnala

    2. Cuate

    Anche questa parola è usata in Messico per riferirsi a un amico o amica. Per esempio:

    «Te presento a mis cuates, son los mejores del mundo.»

    3. Weon/a

    Questa parola è principalmente usata in Cile ed è di uso popolare. Anche se viene usata per riferirsi agli amici, può anche essere usata un po’ come offesa: tutto dipende dal tono e dal contesto della situazione. Per esempio:

    «Este weon es el mejor amigo que tengo en el trabajo.»

    4. Parce o parcero

    Con questa parola, i colombiani si riferiscono ai loro amici o migliori amici. Anche questa è di uso popolare. Per esempio:

    «Ellos son mis parceros de toda la vida.»

    5. Boludo/a

    Questa parola è più usata in Venezuela, ed è di uso popolare. Viene utilizzata per riferirsi agli amici o amiche. Ha la stessa forma sia al maschile che al femminile, così come la parola “colega” che abbiamo visto prima. Per esempio:

    «Boluda vente a la fiesta, no va a ser lo mismo sin ti.»

    6. Pana

    Questa parola è più usata in Venezuela, ed è di uso popolare. Viene utilizzata per riferirsi agli amici o amiche. Ha la stessa forma sia al maschile che al femminile, così come la parola “colega” che abbiamo visto prima. Per esempio:

    «Él es mi pana del colegio y ella mi pana de la universidad.»

    7. Chamo/a

    Questa è un’altra forma di dire amico o amica in Venezuela ed è anch’essa di uso popolare. Per esempio:

    «Sois los mejores chamos del mundo.»

    8. Causa

    Questa forma è più usata in Perù ed è anch’essa di uso popolare. Puoi trovarla anche come diminutivo, “causita“, in modo più affettuoso. Ha la stessa forma sia al maschile che al femminile, ma è più usata tra uomini. Per esempio:

    • «Mañana es el cumpleaños de mi causita favorita.»

    9. Pata

    È un’altra parola per riferirsi agli amici in Perù ed è anch’essa di uso più colloquiale. Ha lo stesso utilizzo di “causa”. Per esempio:

    • «Ellos son patas desde los 6 años.»

    10. Llave

    Questa parola è usata in Ecuador per riferirsi sia agli amici che alle amiche ed è anch’essa di uso popolare. Per esempio:

    • «Juan es mi llave, está siempre que lo necesito.»

    11. Ñaño/a

    Viene utilizzata in Ecuador per riferirsi ai fratelli o alle sorelle, ma viene usata anche per quegli amici con cui abbiamo un’amicizia molto stretta, per esempio: 

    • «Seremos ñaños toda la vida.»

    12. Pibe

    Viene utilizzata principalmente in Uruguay, ma la puoi trovare anche in Argentina e Paraguay. Per esempio:

    • «Los pibes siempre están en las buenas y en las malas.»

    Dopo aver visto tutte queste parole, qual è la tua preferita o quella che ti ha colpito di più? La prossima volta che sei con i tuoi amici che parlano spagnolo, puoi chiedere se conoscono altre parole per riferirsi agli amici o chiedere come chiamano i loro amici o il loro gruppo di amici. Beh, la cosa più importante è che tu abbia molti amici con cui poter praticare tutti questi trucchi che ti stiamo dando, che sia per praticare lo spagnolo perché loro stanno anche praticando o molto meglio se sono parlanti nativi.

    Un paio di consigli che possiamo darti per iniziare sono: iniziare a parlare con i tuoi amici chiamandoli con alcune di queste parole o quando chiedi qualcosa a un amico, cercare di concludere la domanda con questo tipo di parole. Speriamo che presto tu possa usare alcune parole di questa lista per riferirti ai tuoi amici… forse non le conoscono e saranno sorpresi della tua conoscenza dello spagnolo.

    Se vuoi continuare a studiare un po’ più di spagnolo, puoi guardare il nostro video sui proverbi della famiglia. Beh, qui mi congedo, spero di essere stato d’aiuto, arrivederci!

    Rispondi