MASCHILE, FEMMINILE, SINGOLARE e PLURALE: genere e numero in spagnolo

Come si formano il genere e il numero in spagnolo? Lo studieremo in questa lezione con la nostra professoressa Marta!

Seguici su  Youtube BurbujaDELEspañol Facebook BurbujaDELEspañol Instagram BurbujaDELEspañol Pinterest BurbujaDELEspañol

Maschile e Femminile dei Sostantivi e degli Aggettivi

 

Come si forma il femminile dei sostantivi e degli aggettivi?

  • Quando ho una parola maschile (sostantivo o aggettivo) che termina con la “o” al femminile terminerà con la “a”.

gato – gata (cambio la “o” con la “a”)

simpático-simpática

 

  • Quando invece ho una parola maschile (sostantivo o aggettivo) che termina con una consonante, per esempio, profesor il femminile aggiunge una “a”.

profesor – profesora

trabajador-trabajadora

È molto facile vero?

 

  • Ci sono poi parole invariabili (sostantivi o aggettivi), che si scrivono cioè uguali al maschile e al femminile.

estudiante

Estudiante è uguale sia al maschile che al femminile.

El estudiante, la estudiante

Esempi ulteriori: cantante, periodista, joven

 

  • Alcune parole hanno un femminile irregolare: in questi casi la parola al maschile ha una certa forma e il femminile cambia la desinenza, o cambia completamente.

La parola actor al femminile è actriz (cambia l’ultima parte della parola)

La parola príncipe al femminile è princesa (cambia l’ultima parte della parola)

La parola rey al femminile è reina (cambia l’ultima parte della parola)

La parola gallo al femminile è gallina (cambia l’ultima parte della parola)

La parola padre al femminile è madre (è completamente diverso)

La parola hombre al femminile è mujer (è completamente diverso)

La parola marido al femminile è mujer (è completamente diverso)

* “mujer” è il femminile di “hombre” e il femminile di “marido”.

La parola caballo al femminile è yegua (è completamente diverso)

Singolare e Plurale dei Sostantivi e degli Aggettivi

Adesso impariamo a formare il plurale dei sostantivi e degli aggettivi.

  • Quando la parola (il sostantivo o l’aggettivo) termina per vocale, per formare il plurale aggiungo una “s”.

El gato – los gatos (vocale + s)

 

  • Invece se la parola (il sostantivo o l’aggettivo) termina con una consonante, aggiungo “es”.

El profesor – los profesores  (consonante+ES)

El perro – los perros

El español – los españoles

 

  • Per le parole in cui il maschile e il femminile sono diversi, il plurale si forma sempre a partire dalla forma maschile.

padre – madre al plurale:  padres (a partire dalla forma padre che termina con vocale, aggiungo una “s”)

actor – actriz al plurale:  actores (a partire dalla parola actor che termina con consonante, aggiungo “es”)

rey – reina al plurale:  reyes (a partir dalla parola rey che termina con consonante, aggiungo “es”)

 

ATTENZIONE!

  • Se mi riferisco ad un plurale solo femminile allora formo il plurale partendo dalla forma femminile.

las madres, las actrices, las reinas

 

  • Quando ho una parola che termina con la Z, come pez cosa succede?

La Z è una consonante, quindi aggiungo “ES”: peces

Però la Z si è trasformata in una C. Perché? Perché ricorda, con la E e con la non si usa mai la Z, mai!

Al suo posto, si mette la C.

(desidero ripassare l’alfabeto spagnolo, le lettere e i loro suoni) 

 

È tutto per oggi! Spero vi sia piaciuta questa lezione e se desiderate continuare ad imparare, qui vi lascio alcuni link che vi rimanderanno ad altre lezioni molto interessanti.

 (desidero ripassare il verbo ESTAR, il verbo SER)

Vediamo se hai appreso i contenuti di questa lezione! Prova a fare gli esercizi!

Rispondi