Il verbo ESTAR in spagnolo: Espressioni, Strutture e Usi Speciali!

In questa lezione parleremo del verbo ESTAR, della sua struttura e di alcuni dei suoi usi specifici. Il verbo ESTAR è fondamentale in Spagnolo e si utilizza molto spesso, rendendo così questa lezione molto importante.

 Youtube BurbujaDELEspañol Facebook BurbujaDELEspañol Instagram BurbujaDELEspañol Pinterest BurbujaDELEspañol

ESTAR: STRUTTURA E USI SPECIFICI

Il verbo ESTAR è molto importante in spagnolo e si utilizza molto spesso; iniziamo ad introdurre quali sono le sue strutture e alcuni dei suoi usi specifici.

Vediamo quali sono i suoi usi più frequenti, per esempio per:

  • collocare qualcosa o qualcuno nello spazio e nel tempo;
  • indicare la posizione o la situazione qualcosa o qualcuno;
  • indicare l’esito di un processo;
  • indicare una professione temporanea;
  • indicare le caratteristiche transitorie, di qualcosa o qualcuno, che non siano permanenti;
  • indicare l’ora, il giorno, il mese e la stagione dell’anno;
  • indicare un prezzo variabile.

Il verbo ESTAR si impiega con molti aggettivi che sono spesso usati anche con il verbo SER, ma in questo caso il significato cambia rispetto a quello che hanno quando sono associati al verbo SER; un esempio è l’aggettivo ABURRIDO/A(annoiato/a): con il verbo ESTAR rappresenta un stato temporaneo, mentre quando si accosta al verbo SER definisce una caratteristica propria della persona. 

Adesso ci concentreremo sulla struttura e gli usi SPECIFICI del verbo ESTAR, e di come si possono realizzare espressioni idiomatiche, tra cui espressioni specifiche e locuzioni.

  • estar al día →  conoscere le ultime novità/stare al passo

«Yo siempre veo las noticias, entonces estoy al día.»

  • estar al tanto → essere informati di una situazione/essere consapevoli

«¿Te has enterado de lo de Luís y Pepa? Sí, estoy al tanto.»

  • estar de morros → essere arrabbiati/”tenere il muso” 

«Este chico de verdad siempre estás de morros.»

  • estar hasta las narices → essere stufi di una situazione/averne le scatole piene (volg.)

«Yo estoy hasta las narices de esta situación, no puedo más de la pandemia.»

  • Questa espressione ha molte varianti:
    • estar hasta la coronilla;
    • estar hasta el gorro;
    • estar hasta el moño;

 

  • Ci sono anche delle varianti abbastanza volgari di questa espressione come :
    • estar hasta los huevos;
    • estar hasta las pelotas;
    • estar hasta la polla;
    • estar hasta los cojones;
    • estar hasta los mismísimos; 

Come si può ben notare, alcune sono volgari anche quando traspare un’allusione alla parolaccia.

Esistono altre espressioni con il verbo ESTAR come:

  • estar hecho polvo →  essere molto stanchi
«No me apetece mucho salir: acabo de volver del trabajo y estoy hecha polvo.»
    • Per questa espressione si possono avere altre varianti come:
      • estar hecho añicos
      • estar hecho pedazos
      • estar hecho migas
      • estar hecho fosfatina
      • estar hecho puré
      • estar hecho papillas

Añicos, pedazos, e migas si utilizzano per riferirsi a piccole porzioni di qualcosa. Letteralmente l’espressione significherebbe essere disfatti. Dicesi lo stesso per puré e papillas. Allo stesso modo anche fosfatina è abbastanza difficile da comprendere: esso era un ricostituente di origine francese che prese il nome della marca commerciale che la rivendeva in forma di polvere finissima in barattolo. Da quì l’associazione con una stanchezza estrema.

  • estar de broma → scherzare o ridere di qualcosa

– Dejo la empresa.

– ¿Estás de broma?

  • no estar para bromas → non avere voglia di scherzare/non essere in vena di scherzi

– ¿Qué? Tu hijo haciendo de las suyas otras vez…

– ¡Calla, Miguel, calla! ¡Hoy no estoy para bromas!

  • estar a dos velas/estar sin blanca → non avere soldi/essere a corto

«No te puedo prestar dinero ahora: estoy a dos velas

  • estar a por uvas → non interessarsi di nulla 

«A Salud se le ha olvidado renovar el permiso de conducir y le han puesto una multa. Está a por uvas, la pobre. Anda más despistada..

  • estar curado de espanto → riferito a qualcuno che non si sorprende praticamente per nulla

– Juan tiene menos currículum que María pero le han dado la plaza igualmente.

– ¿Y te sorprende? Con todo lo que he visto en la universidad en lo que llevo de investigador ya estoy curado de espanto.

Bisogna ricordare l’importanza della differenza tra ESTAR y SER

É tutto per oggi! 

Spero che vi siate divertiti nel corso di questa lezione e, se voleste continuare ad apprendere vi lascio alcuni articoli interessantissimi, come: gli articoli che trattano lo spagnolo colloquiale, con particolare attenzione agli insulti e alle parolacce in generale.

Restate aggiornati e date un’occhiata agli altri articoli di BurbujaDELEspañol. Ci vediamo alla prossima lezione! A presto!

Hai imparato i contenuti di questa lezione? Prova a fare gli esercizi!

Rispondi